News

REGIONE EMILIA ROMAGNA - BANDO PARTECIPAZIONI FIER

Finalità Supportare le PMI nella partecipazione, in forma singola o aggregata, a manifestazioni fieristiche estere e ad eventi internazionali. Beneficiari
  • PMI (Piccole e Medie Imprese), aventi sede legale nel territorio regionale;
  • ATI (Associazioni Temporanee di Impresa), costituite da almeno 3 PMI con sede legale nel territorio regionale e tra loro indipendenti.
fiera-ddorf Iniziative Ammissibili I progetti devono prevedere la partecipazione ad un minimo di 3 eventi promozionali all’estero, che possono ricomprendere B2B, visite aziendali, forum, degustazioni, sfilate, esposizioni in show room o altre manifestazioni analoghe che la PMI richiedente organizza o alle quali aderisce. Spese Ammissibili Purché coerenti con le finalità del progetto e sostenute nel corso del 2016, sono agevolabili le seguenti spese:
  1. Area espositiva e suo allestimento;
  2. Trasporto dei materiali e dei prodotti, inclusi i costi assicurativi;
  3. Hostess e traduttori;
  4. Consulenze esterne (max 10% della somma delle tre voci precedenti);
  5. Registrazione e protezione del marchio nei mercati in cui si svolgono le iniziative di promozione;
  6. Consulenze relative alla certificazione dei prodotti per l’esportazione nei mercati in cui si svolgono le iniziative di promozione;
  7. Materiali promozionali comuni, entro il limite massimo di € 10.000,00 (solo per le ATI);
  8. Spese di coordinamento, entro la misura massima del 15% della somma delle voci precedenti (solo per le ATI).
  Le spese previste non possono essere inferiori a € 20.000,00 (€ 100.000,00 per le ATI) e superiori a € 100.000,00 (€ 200.000,00 per le ATI).   Il progetto deve realizzarsi completamente nel corso del 2016; è prevista un’eccezione esclusivamente per le spese di affitto degli spazi espositivi, il cui anticipo potrà essere sostenuto anche nel corso del 2015. Agevolazione Il contributo, a fondo perduto, è previsto in una misura massima pari al 30,00% della spesa ritenuta ammissibile (45,00% nel caso di ATI). L’agevolazione non rientra nel regime “de minimis”. Presentazione domande L’invio delle domande, che saranno valutate in accordo alla procedura “a sportello”, ovvero fino a capienza delle risorse disponibili, potrà avvenire a partire

dalle ore 12.00 del 14 dicembre 2015

e fino ad esaurimento risorse ovvero entro le ore 12 del 25 febbraio 2016.