News

REGIONE EMILIA-ROMAGNA BANDO START UP INNOVATIVE 2

Il bando si propone l’obiettivo di sostenere le spese per l’avvio e il consolidamento di nuove imprese innovative ad elevata intensità di conoscenza ed operanti in uno dei settori individuati come prioritari dalla strategia regionale S3: agroalimentare, edilizia e costruzioni, meccatronica e motoristica, industria della salute e del benessere, industrie culturali e creative, innovazione nei servizi.   BENEFICIARI Piccole e micro imprese singole (costituite come società di capitali), aventi sede produttiva in Emilia-Romagna:
  • per i progetti di avvio (Tipologia A), costituite successivamente al 1/1/2013.
  • per i progetti di consolidamento (Tipologia B), costituite successivamente al 1/3/2011.
  L’impresa deve inoltre essere iscritta alla “Sezione speciale in qualità di START-UP INNOVATIVA” del registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio.   INIZIATIVE AMMISSIBILI Il bando precisa che oggetto dell’agevolazione non sono i costi di ricerca e sviluppo, ma i progetti di valorizzazione dei risultati di attività di R&S già completate; il piano dei costi deve altresì raggiungere i seguenti importi minimi:
  • € 80.000,00 per la Tipologia A (€ 50.000,00 per i settori culturali e creativi, nell’innovazione sociale e nei servizi ad alta intensità di conoscenza);
  • € 150.000,00 per la Tipologia B (€ 80.000,00 per i settori culturali e creativi, ecc).
  SPESE AMMISSIBILI Sostenute dopo la presentazione della domanda, dovranno fare riferimento alle seguenti categorie:
  1. Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  2. Spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (max 20% del costo totale del progetto);
  3. Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
  4. Spese di costituzione (max 2.000 euro ed esclusivamente per la Tipologia A);
  5. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (max 25.000 per la Tipologia A e max 10% del costo di progetto per la Tipologia B);
  6. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione;
  7. Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali. Le imprese con sede legale esterna alla Regione Emilia-Romagna potranno acquistare solo sedi produttive nel territorio regionale (max 50% costo di progetto ed esclusivamente per la Tipologia B).
  AGEVOLAZIONE Il bando prevedere un contributo a fondo perduto in regime “de minimis”, fino al 70% dei costi ammissibili e con un valore assoluto massimo di
  • € 100.000,00 per la Tipologia A;
  • € 200.000,00 per la Tipologia B.
    PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le domande, complete di business plan, possono essere presentate a partire dal 1° marzo 2016 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili (comunque non oltre il 30/09/2016).