Nuovatesi

News

REGIONE LOMBARDIA POR FESR 2014-2020 Agevolazioni

Finalità

Si finanziano gli investimenti produttivi, incluso l’acquisto di macchinari ed impianti,  inseriti in adeguati Piani di sviluppo aziendale che contengano, da una parte, un’analisi chiara e dettagliata dello scenario di riferimento e dall’altra, la definizione di una strategia volta a implementare  le condizioni ottimali di produzione, a massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua, a ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo anche la chiusura del ciclo dei materiali, a garantire la salubrità dei luoghi di lavoro, la sicurezza dei processi produttivi e a pianificare azioni di crescita sui mercati nazionali ed internazionali.
 

Il richiedente potrà presentare domanda su una delle due seguenti linee di intervento:
1. LINEA SVILUPPO AZIENDALE: Investimenti da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo aziendale;
2. LINEA RILANCIO AREE PRODUTTIVE: Investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive.
 

 

Agevolazione:

Risorse stanziate pari a 75 milioni di euro, a valere sull’Azione III.3.c.1.1, di cui:
€ 55 milioni POR-FESR 2014-2020 (Fondo di garanzia);
€ 20 milioni POR-FESR 2014-2020 (contributo c/capitale).

 A fronte di Progetti presentati con spese ammissibili tra €53.000 e fino a 3ML per Sviluppo aziendale e fino a 6ML per Rilancio aree produttive, l’Intervento agevolativo si compone di:
• Finanziamento a medio-lungo termine erogato da Finlombarda e dagli intermediari finanziari convenzionati (tra €50.000 e fino a € 2.850.000);
• Garanzia regionale gratuita del 70% ad assistere il Finanziamento;
• Contributo a fondo perduto in conto capitale variabile a seconda della dimensione aziendale e del regime di aiuto scelto
 

Beneficiari:

Possono presentare Domanda le PMI:
• iscritte al Registro delle imprese;
• con sede operativa in Lombardia al momento dell’erogazione;
• attive da almeno 24 mesi;
• con codice ATECO primario appartenente ad una delle categorie previste nell'Allegato 2  dell’Avviso.

Oppure, indipendentemente dal codice Ateco primario di appartenenza le PMI iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia, in attuazione del decreto n. 1132 del 17/02/2015, ai sensi della l.r. 31/2008 ART. 13 BIS.
 

 

Modalità di presentazione della domanda:

La Domanda può essere presentata a partire dalle ore 12,00 del giorno 5 luglio  2017 e sino al 31 dicembre 2019, data di chiusura dello sportello.
La Domanda può essere presentata esclusivamente per mezzo di SiAge raggiungibile all’indirizzo http://www.siage.regione.lombardia.it/ previa profilazione, da parte del solo Legale Rappresentante del Soggetto Richiedente, sulla piattaforma stessa.  Non sono pertanto ammessi conferimenti di mandati e/o procure speciali a soggetti terzi.

Nella Domanda devono essere fornite, tra le altre, le seguenti informazioni:
a) informazioni generali relative al Soggetto Richiedente;
b) descrizione dell’attività del Soggetto Richiedente;
c) relazione contenente finalità e descrizione del Progetto;
d) riferimenti dell’Intermediario Convenzionato che si ritiene di coinvolgere nel Finanziamento;
e) informazioni relative al calcolo della dimensione d’impresa (effettivi, fatturato o totale attivo di bilancio, imprese collegate e associate);
f) codice di attività primario in cui si opera (Codice Ateco 2007).
 

PROCEDURA DI SELEZIONE:

Procedura valutativa a sportello

 

REGIME DI AIUTO DI STATO:

De minimis, Esenzione