Nuovatesi

News

REGIONE EMILIA ROMAGNA Azione 3.1.1 POR FESR 2014/

Beneficiari

Micro, Piccole e Medie Imprese, aventi almeno una sede operativa nel territorio regionale, costituite come società semplice o in forma societaria ed operanti in uno dei settori ammissibili (cfr. codici ATECO 2007 in visura, non importa se primario o secondario).

 

Finalità

Sostenere programmi di investimento che accrescano la competitività e l’attrattività del sistema produttivo, anche in un’ottica di sostenibilità, favorendo percorsi di consolidamento e diversificazione.

 

Spese Ammissibili

Tutte quelle sostenute per le seguenti tipologie di beni, successivamente alla presentazione della domanda:

  1. Impianti, macchinari, beni strumentali e attrezzature, nuovi di fabbrica;
  2. Beni intangibili, quali brevetti, marchi, licenze, know-how;
  3. HW, SW, licenze e servizi di cloud computing;
  4. Opere murarie ed edilizie strettamente connesse alla installazione e posa in opera dei macchinari, beni strumentali, attrezzature e impianti;
  5. Servizi di consulenza specializzata, inclusa la presentazione e gestione della domanda di contributo.

I progetti devono avere un importo minimo di € 40.000,00 e concludersi entro 10 mesi dalla data di

concessione del contributo.

 

Agevolazione

Contributo in regime “de minimis” a fondo perduto pari al 20% (elevabile al 35%) delle spese ammissibili e fino ad un massimo di Euro 150.000,00 per ogni beneficiario.

 

Inoltre, il progetto deve necessariamente essere assistito da un finanziamento bancario per la quota residua, accompagnato dall’intervento del Consorzio Fidi (garanzia fino all’80% del finanziamento): è importante considerare che alla domanda deve necessariamente essere allegata copia della delibera di concessione condizionata della garanzia diretta prestata dal Consorzio, unitamente ad una sintesi della valutazione economico-finanziaria del progetto, sempre a cura del medesimo Consorzio Fidi.

 

Modalità di presentazione della domanda

La Regione accoglie le domande trasmesse tramite il portale SFINGE 2020 a partire dal prossimo

 

5 giugno

 

e fino al 19 luglio, salvo chiusura anticipata, al raggiungimento delle 350 domande presentate.